Certificato di possesso

BOLLO Lire 2
CITTA’ DI TORINO
Ufficio
DI CATASTO

 

Certificato di possesso

Si certifica che fra gli stabili accolonnati del Catasto di questa Città in proprietà di GRISI-ROVOLI Contessa Gabriella fu Comm. Luigi vedova del Conte Edoardo Marchetti di Muriaglio e figlio cav. Alberto Marchetti di Muriaglio sono comprese Are 8.75 (Tavole 23.0.3) di terreno fabbricabile nella borgata S. Paolo, distinto con parte dei N.N. 109-119 nella sezione 24a della mappa territoriale, fra le coerenze degli stessi madre e figlio Marchetti di Muriaglio a levante, della strada di San Paolo a giorno, di Giovanni Forte a ponente; degli stessi Marchetti di Muriaglio a notte.

Provenienza

Il terreno identificato Are 7,02 distinto in mappa con del No 109 era accolonnata nel 1847 e diliberata.

a Luigi fu Luigi Prato, che con atto 28 febbraio 1884 ricevuto Orale alla residenza di Collegno ne fece vendita alla contessa Gabriella fu Comm. Luigi Grisi-Rodoli ed al cav. Alberto fu conte Edoardo madre e figlio Marchetti di Muriaglio.

Le residue Are 1,73 di terreno distinte in mappa con parte del No 111, erano accolonnate dal 1863 a Giacomo fu Pietro Pinta che decedette il 3 gennaio 1874, previo testamento 21 febbraio 1869 ricevuto (Ferroglio) con cui, dopo aver legato la legittima alla figlia di primo letto Vittoria vedova di Luigi Gibbone, istituì erede nella porzione disponibile la moglie di secondo letto Caterina fu Tommaso Aprà, e chiamò eredi universali i figli di secondo letto Giacomo e Giovanni.

Con atto 28 Marzo 1878 ricevuto Devalle in Torino la Vittoria Pinta vedova Gibbone come tacitata d’ogni sua ragione ereditaria pretesa.

Con atto 11 febbraio 1886 ricevuta

Pure Devalle la Caterina Aprà vedova Pinta fece cessione di tutte le sue ragioni sull’eredità del proprio marito ai due suoi figli Giacomo e Giovanni, i quali con atto 26 Novembre 1886 ricevuto Carretta in Torino alienarono al Danchiere cav. Nicola fu Felice Bianco. Questi con atto 6 Luglio 1889 ricevuto pure Carretta vendette la stessa frazione di terreno ad Emilio fu cav. Felice Merlo e Silvio fu cav. Giuseppe Alatri, i quali poscia con atto 21 luglio 1892 ricevuto Caspini in Torino ne fecero cessione a titolo permuta ai predetti madre e figlio Marchetti di Muriaglio attuali accolonnati dell’intiero terreno sovra descritto.

Torino 6 Marzo 1901

IL Catastaro

Certificato di possesso